mercoledì 6 aprile 2011

Verstatile Blogger e un po' di fatti miei

Sono stata (ancora) premiata!!
ImperfectWife e Cristina mi hanno nominata tra le vincintrici di questo nuovo concorso tra blog chiamato, appunto, Versatile Blogger.

Stavolta l'immagine logo del concorso, ce la infilo, non come l'altra volta :D
Comunque, il gioco prevede che io vi riveli 10 cose di me e poi passi il testimone a 10 altre blogger che leggo e che stimo...
Ecco i 10 "fattacci" su di me:

1. Sono abitudinaria. Il mio cervello ha spazio per tante cose e trovo che ciò sia stupendo, quindi ritengo un'inutilità non stabilire delle "abitudini" per poi dover tenere a mente cento cose che, invece, se fossero schematizzate sarebbero più semplici da memorizzare e ricordare, lasciando spazio a tanto altro.
2. Sono maniacale. Diretta conseguenza o forse diretta causa del punto primo. Anche se c'è il punto terzo (non correte lì, adesso), io ho un'ordine e una maniacalità anche nel mio disordine. Con mia madre ho fatto tante lotte per farle capire che quando mi risistemava la camera non era solo una presa di posizione dire, dopo: "Cavolo, adesso non trovo più niente". Sono maniacale perché se apparecchio una tavola da 6/8 e via dicendo, i posti che si trovano uno davanti all'altro devono essere allineatissimi. Sono maniacale perché se noto che tra il letto e il muro c'è uno spazio, mi rimane la fissa di avvicinare lo schienale bene finché, appunto, non lo faccio. E tutto ciò che capita nel frattempo è un noioso impaccio. 
3. Sono disordinata. Mischiare un'anima abitudinaria con una maniacale potrebbe far venire fuori una persona ordinatissima e sempre organizzata. Io sono quasi sempre organizzatissimissima, ma ordinata... ehm. Ultimamente, con la vita indipendente che ho iniziato a fare sono diventata meno scandalosa, sotto questo punto di vista, ma solitamente il mio ordine tiene conto di una sola regola, in generale: tutto ciò che utilizzo più spesso va tenuto in cima. Ecco, nell'armadio - ad esempio - questa è la prassi. Trovo tutto più in fretta, essendo abitudinaria non sto a cercare un abbigliamento diverso per ogni evento e per ogni giorno diverso: ho i miei capi comodi, i capi preferiti, ciò che ci sta bene in una particolare occasione e non scantono molto spesso. Se, poi, qualcosa non si trova e io non ho tutto sistemato bene e visibile, per la fretta salta tutto in aria. Da qui, il disordine cosmico. Ma io so già che ciò che è finito per aria non ha interesse per me :D
4. Amo scrivere. Si vede, no? Sono una giornalista 2.0, non mi piace correre sul luogo di un delitto e riportare lo scoop per prima. Mi piace osservare e raccontare, recensire. Cose che, magari, per chi è tradizionalista non interessano nessuno. Io ho la sensazione di avere un cervello complicato e del tutto originale, quindi so che ciò che macino in testa, per chi ama leggere e ragionare come me, è un bel "viaggio". Di qualsiasi cosa io 'parli'.
5. La mia prima macchina da scrivere la ricevetti come regalo di Natale/Compleanno a 10/11 anni circa. Con quella scrissi un'intervista inventata a Britney Spears che poi diventò una pagina di un magazine che scrivevo privatamente sempre a quell'età. Lo chiamai "Gossip" e seguiva la falsariga dei giornali musicali e femminili che leggevo all'epoca (Tutto e Kiss Me sono due tra i vari nomi). Tagliavo immagini da altri giornali e rielaboravo articoli letti e notizie sentite in tv. Facevo un giornalino artigianale e fingevo di avere dei lettori e mi imponevo una scadenza, sempre per lo stesso motivo. Con l'avvento del computer e della stampante la qualità di questi miei lavori migliorò ma il declino arrivò con internet. Troppe fonti e troppo facile copiare e incollare. Era finita l'era in cui era affascinante leggere una sola fonte e rielaborare a modo mio. Avere internet come fonte ha reso corrotto quel gioco che mi era piaciuto tanto e, parallelamente, ho scoperto i siti internet e la loro capacità di essere magazine dinamici. Sono quindi passata da creare giornali a creare siti internet. Ecco un altro dei motivi per cui mi ritengo una giornalista 2.0.
6. Per amare tanto qualcosa/qualcuno, devo anche essere capace di odiarlo/a. Le persone che hanno un posto più largo e duraturo nel mio cuore sono quelle che mi hanno insegnato duramente certe lezioni. Quelle persone che - come me - ritengono che non si debba cambiare se stessi e le proprie convinzioni facilmente. Per convincermi e portarmi dove vuoi, ti basta anche poco, eh... però devi conoscere il modo per accedere a questo privilegio, altrimenti non si va da nessuna parte!
7. Ho imparato ad amare la mia terra, anche se è stata a lungo matrigna con me. Amo il mio sole e le mie semplici e stipende spiagge. E non le cambierei con niente al mondo, temporaneamente posso trasferirmi, ma il mio cuore è sempre nella caldissima e dura Sardegna.
8. Amo ricordare i bei tempi, soprattutto se quando li ho vissuti ero incosciente di quanta ricchezza erano pregni. Mi piace ricordare l'estate scorsa. So che ci saranno moltissime altre belle calde stagioni, ma quel periodo sarà sempre lì... mi piace ricordare che non mi sarei mai aspettata di vivere tante cose nuove e importanti, mi piace pensare alla convinzione che sapevo tutto e sapere che mi mancava ancora tanto. Che potevo imparare ancora moltissimo...
9. Sono internet dipendente. Non ho vizi come fumare o bere, o uscire o fare shopping ogni tot di giorni, ho giusto la fissa del web. Blog, siti, pagine di quotidiani... un po' di tutto. Devo per forza fare un bel giretto on line per chiudere bene la giornata.
10. Anche se non è tutto perfetto, sono felice. Ho smesso di non guardare le cose col giusto occhio... basta pensare a chi ci vuole bene. Basta pensare che potrebbe esserci di più, di meglio. Ho un uomo che mi ama, una famiglia stupenda e sempre presente. La perfezione arriverà col tempo!

Ora vanno premiate altre 10 blogger.... eccole qui:
Zia Atena: grazie alla sua strepitosa preparazione e ai suoi studi fantasmagorici è finita in Germania a lavorare per un'azienda strafigosa. Ma la seguo anche da prima che arrivare in crucchilandia, eh :D È simpaticona, una ragazza come tante, le piace scrivere ed è zia. Unisce tutto nel suo blog. Tutto ciò la rende, come si definisce lei, una zia aerospaziale!
Wanesia: lei è molto simile a me. Sta in Germania e l'ho beccata quando c'ero anche io. Molto in sintonia per via del fatto che entrambe ci trovavamo a commentare la fase di adattamento nella terra dei crucchi :D Una donna adulta che, a quanto ho potuto dedurre, ama comunque sognare e vivere in modo scanzonato e spensierato. Ammirevole!
Cristina: parla di mille cose, consiglia ricette sfiziose e scrive per una rubrica settimanale. È pacata e incute sicurezza. Non ha paura di raccontare le sue confidenze, non teme di confessare i suoi più profondi pensieri e di condividere le preoccupazioni. In qualche modo, pur confessando le sue normali paure, tradisce una grande forza.
Pandora: prima si nominava Ambra. Non so nemmeno se mi legge, non so se mi conosce (internetticamente parlando), ma leggo qualche volta le sue confidenze. È profondamente triste, dentro di se. Non sembra voler fare presto qualcosa per cambiare la sua vita. Ha una forza di conservazione grandissima. Rappresenta, per me, un mistero. Ma la leggo spesso...
Vita da gemella: si tratta di un blog scritto da un uomo. Parla delle sue tre figlie: una di sette anni e due gemelle quasi duenni. Simpatiche le avventure delle bimbe, l'ho messo nei miei Read e ve lo consiglio!
Vita a San Diego: la blogger autrice racconta la vita Americana attraverso post tematici a tratti lunghi, a tratti brevi. Molto interessante, fa sentire molto l'odore del sogno americano :D
Pollywantscracker: l'autrice ha tre figlie ed ha solo 27 anni (quasi, per la precisione :D). Scrive in modo scanzonato e anche ermetico. È interessante leggerla, anche se non commento spesso. Mi piace il modo in cui scrive, anche se a volte non mi trovo sempre nei temi che tratta.
Marissa1331: Marissa alias Tati è fenomenale. La blogger che seguo da più tempo. È simpatica, è divertente e assolutamente scoppiata mentalmente! Scrive senza avere un ordine, sembra perennemente innamorata. Credo ami semplicemente vivere. Sembra che non abbia ferite davvero dolorose, e se ce le ha, preferisce non inquinare la sua scrittura leggera e a tratti ermetica con brutte macchie. Un po' pazza, e lo sa ammettere.
Annastaccatolisa: Coraggiosa. Che altro si può dire? Lei ha il cancro e sul blog non nasconde niente, leggerla è una lezione.
Elastigirl: ha tre figli fenomenali. Fa ridere a crepapelle per come racconta le loro storie!  Donna realizzata professionalmente, sposata con un inglese perennemente in trasferta e autrice di due libri tratti da blog. La invidio spudoratamente, dal mio blog vorrei farci un libro. Magari, un giorno :D

Ok... c'è voluto un anno intero per questo post, spero che ci risentiremo presto e - ve lo anticipo - spero che sarà quando sarò ritornata nella mia terra!

6 commenti:

  1. Eccoci qua...contagiati dai "dieci punti"..
    Ci sei anche tu tra i miei Versatile Blogs...

    RispondiElimina
  2. ahahah grande Atena :D carina l'idea di confessarsi un po' a caso... fa ragionare un po' su se stessi e io, come al solito, ho straparlato un po' eheh

    RispondiElimina
  3. Ahahah grazie tante per il premio....
    Ti ho pensata molto in questi giorni.Dove sei?Come state?

    RispondiElimina
  4. Tutto bene Wanesia :) sempre a Ivrea, aspettiamo un po' per avere la possibilità di rientrare a casa nostra, lì continuiamo la ricerca di lavoro per la stagione estiva entrante, poi pensiamo ancora all'estero... vediamo cosa sarà..
    abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Bella la tua descrizione in 10 punti!!mi è davvero piaciuta!!!

    RispondiElimina
  6. CASPITA, GRAZIE! Questo premio mi giunge inaspettato, non pensavo mi leggessi! Grazie! Accetto di buon grado! :)
    Sono triste? Ho provato a rileggere i miei post e... hai ragione! Onestamente, chi mi conosce, mi ritiene una ragazza sempre allegra e con il sorriso sulle labbra, ma dal blog non esce quest'immagine. Non me ne sono mai accorta!
    Ho uno spirito di conservazione fortissimo? Anche questa per me è una rivelazione: ero convinta di essere camaleontica e che ci fosse stata un'evoluzione caratteriale nel mio percorso, ma di nuovo - rileggendomi - effettivamente traspare tutt'altro.
    Sei una brava lettrice e una brava scrittrice! Onestamente non riesco a viaggiare molto nella blogsfera: ho un numero ristretto di siti, che visito quando posso, ma voglio d'ora in poi passare dal tuo salotto!
    ... caspita, ora dovrò elencare i 10 pti... :)

    RispondiElimina